Eccoci di nuovo qui, per la seconda parte della nostra rubrica “Expo A Casa”, nella quale cerchiamo tramite il web e i social di rispondere a quelle domande che i nostri clienti, collaboratori e professionisti del settore ci fanno più comunemente in fase di scelta del proprio parquet.

Oggi, come anticipato nel nostro primo intervento che potrete trovare qui, parleremo delle diverse tipologie di trattamenti che può avere il legno.

Tutti i nostri pavimenti in legno nascono grezzi (o prelevigati) ed hanno quindi bisogno di un trattamento superficiale che vada a proteggere la parte nobile della specie legnosa.

Fino a qualche decennio fa, questa operazione veniva fatta dal posatore, che dopo aver incollato il parquet ancora grezzo, andava a “finirlo” direttamente sul posto. Naturalmente questo tipo di lavorazione aveva bisogno di molti giorni e di determinate condizioni ambientali e atmosferiche, oltre che di una grande professionalità da parte del posatore. Nel corso degli anni, quindi, per cercare di ottimizzare tempi e prestazioni è nato il prefinito che come suggerisce il nome non è nient’altro che un parquet che arriva a casa del cliente appunto “già finito” dall’azienda produttrice tramite l’ausilio di appositi macchinari che riescono a fissare la finitura ad altissima temperatura garantendone un’alta resistenza.

Ma quali sono queste finiture?

Le finiture si dividono principalmente in due: vernice e olio.

La finitura a vernice è sicuramente più pratica di quella ad olio ed è la più utilizzata. La verniciatura consiste in più strati di vernice trasparente stesa sul parquet che ne modifica leggermente il colore rendendolo più lucido o più opaco in base ai gloss presenti al suo interno e proteggendolo da graffi e macchie. Per molti anni sono state utilizzate vernici in base solvente, che emanavano un cattivo odore e che al loro interno avevano sostanze non propriamente salutari. Da qualche anno a questa parte invece sono salite alla ribalta le vernici all’acqua, prive di qualsiasi sostanza tossica ed a bassissimo impatto ambientale. Rispetto alle vernici tradizionali questa è un’ottima soluzione eco-friendly che garantisce risultati migliori sia dal punto di vista della propria salute sia da quello estetico. La finitura a vernice quindi:

  • Necessita di pochissima manutenzione
  • E’ molto semplice da pulire, lo strato superficiale di vernice può essere lavato con un panno umido una volta a settimana e con un panno cattura polvere giornalmente
  • Rende il pavimento resistente ai graffi e all’acqua, oltre che alle macchie di ogni sorta
  • Vi è molta scelta di tonalità e di colori grazie a tutti i prodotti che ci sono in commercio
  • Può essere ripristinato dopo alcuni anni ma la procedura non può riguardare una singola porzione di pavimento ma tutto il parquet che torna ad essere come nuovo

Sulla vernice però è doveroso aprire una parentesi riguardo toni e colori.

Tutte le specie legnose, che andremo a conoscere ed approfondire nei prossimi interventi, hanno un colore proprio di base, che va dal marrone più chiaro o più brunito, passando per il rosso, il mogano e arrivando persino quasi al nero. Capite bene che andare a dare un colore sopra un altro colore già esistente non darà mai il risultato richiesto o sperato, o comunque è sempre più difficile riuscire ad arrivare al tono che si desidera.

Cosa ben diversa invece per il rovere che, come abbiamo visto nell’articolo precedente, ha un colore di base diverso rispetto ai suoi “colleghi”. Il rovere grezzo o prelevigato infatti si presenta come un foglio bianco che riusciamo quindi a colorare e personalizzare a nostro piacimento andando a miscelare alla vernice trasparente, dei pigmenti colorati. Nascono così le varie finiture che possiamo trovare nel rovere: tra i principali abbiamo il rovere sbiancato, quello anticato e quello naturale. Inoltre è disponibile in una vasta gamma di colori che, con particolari lavorazioni, possono andare dal bianco al nero, passando per varie gradazioni di marrone e miele. Insomma, è un tipo di parquet molto versatile che può adattarsi bene a tutti i differenti stili di arredamento e praticamente al gusto di ognuno.

 

Ora passiamo alla seconda tipologia di finitura che possiamo scegliere: l’oliatura.

Questa procedura consiste, appunto, nell’oliare il pavimento e l’olio, al posto di creare uno strato superficiale come la vernice, andrà a impregnare le fibre del legno. Con l’olio non possiamo decidere la lucentezza o l’opacità in quanto non esistono gloss al suo interno, ma soprattutto non rimanendo in superficie non potrà dare nessun tipo di tonalità al nostro parquet. Il risultato che otteniamo con questa finitura, infatti, è molto più naturale perchè l’estetica del legno rimane invariata. Con il passare del tempo l’olio andrà sempre più in profondità conferendo al legno un aspetto luminoso.

Il principale problema di questa tecnica è che la parte superficiale del legno, quella sulla quale cammineremo tutti i giorni, non è protetta in nessun modo. Per questo motivo il parquet avrà bisogno di trattamenti e manutenzione periodica.

L’oliatura quindi ci darà:

  • Aspetto naturale del legno che migliora con il passare del tempo
  • Maggiore resistenza ai graffi rispetto alla verniciatura e, quando si creano, sono comunque meno visibili
  • Possibilità di ripristinare una piccola porzione di pavimento senza intervenire su tutta la stanza
  • Lo strato superficiale non si usura perchè non ci è nessuno strato che possa rovinarsi

Abbiamo cercato di spiegarvi in questo modo le principali caratteristiche delle finiture del nostro legno. Nel prossimo appuntamento andremo invece a vedere in quale modo dobbiamo fare la giusta manutenzione sui parquet verniciati e sui parquet oliati. 

Vi aspettiamo al prossimo intervento, nel frattempo #stateacasa.

EXPO PARQUET

Servizi di consulenza e vendita di pavimenti residenziali e commerciali a Bastia Umbra e nelle province di Perugia e Terni. Trattiamo in particolar modo pavimenti in legno, parquet, laminati, pavimenti resilienti (LVT-PVC), decking, moquette, battiscopa, soluzioni per hotel (hospitality).

CONTATTI

Sede di Bastia Umbra

Via delle Industrie, 8

Sede di Terni

Via del Rivo, 8

Tel./Fax 075 8012782

info@expoparquet.it

© EXPO PARQUET s.r.l. - Via delle Industrie, 8 - 06083 Bastia Umbra (PG) - P.IVA 03446480547 - Note Legali e Privacy